Il commissario Mainardi boccia la Tav Mestre-Trieste? Anche no!

Posted on agosto 4, 2012 di

0


 In risposta a questo articolo di Mainardi:
  • TRASPORTI Pronto il dossier per il governo Monti che dà ragione agli ambientalisti. L’alternativa? «Potenziare la linea esistente»

Eccolo il “potenziamento” di Mainardi http://www.ferrovieanordest.it/portale/node/713,
37 elaborati grafici da cui si capiscono solo due cose:

1) Mentre tentano di mascherarla in tutti i modi (la chiamano “corridoio”, “media capacità”, “TAC” ed altre nuove parole del genere) le scrittine in alto a destra presenti su TUTTI gli elaborati dicono VELOCITA DI TRACCIATO = 250 Km/h, quindi SI TRATTA DI ALTA VELOCITA’

2) Il “quadruplicamento” dovrebbe passare nel mezzo di una marea di case , in tutti i centri abitati da Venezia a Portogruaro, e soprattutto non dice quanto verrebbe a costare

Tutto questo mentre ai comuni arrivava il sollecito ad esprimersi sulla VIA per il vecchio tracciato litoraneo.

E’ davvero una volpe; si dice contrario al TAV (intendendo il progetto litoraneo, ma senza mai nominarlo) per far passare l’idea che quella del suo progetto non è TAV. Un vero stratega…
peccato però che i NO TAV abbiano la memoria un po’ lunghetta; ci ricordiamo ancora della perentoria intervista al Corriere del Veneto del 12 aprile 2012 in cui diceva…
«Sia chiara una cosa: il 30 giugno ne usciamo con un tracciato ben definito —dice Mainardi —. Non è in discussione la Tav, quella si fa e basta, ma il percorso»
http://corrieredelveneto.corriere.it/verona/notizie/cronaca/2012/12-aprile-2012/tav-la-ferrovia-costi-abbattuti-mainardi-spinge-il-nuovo-tracciato-2004046957189.shtml .

Concludiamo con un riassunto di un nostro lettore che ci spiega la situazione:
è sempre TAV ma gli danno un nome diverso a tutte le ipotesi di progetto.. Poi propongono di dibattere con la popolazione ed i comuni un’altro tracciato, ma nel frattempo vanno avanti con il primo. In tutto questo parlano solo di dove bisogna fare nuovi binari per merci e passeggeri che non ci sono e mai ci saranno, mentre noi cittadini aspettiamo ancora che dimostrino l’utilità dell’opera ed i reali costi-benefici!”

Annunci
Posted in: Aggiornamenti